BANCA DATI AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE

I DATI DELLA FINANZA PUBBLICA ACCESSIBILI A TUTTI

Note Integrative al Bilancio dello Stato (Legge n. 196 del 2009)

La Nota Integrativa si inserisce all’interno del più ampio processo di programmazione che prende avvio dalla definizione generale degli obiettivi di Governo e dalla loro declinazione nell’ambito delle singole amministrazioni, passa attraverso la verifica di compatibilità delle previsioni iniziali di bilancio con i vincoli e gli obiettivi di finanza pubblica, di competenza della Ragioneria Generale dello Stato, e si conclude, dopo l’approvazione da parte del Parlamento della Legge di Bilancio, con l’elaborazione delle Direttive annuali emanate dai Ministri, contenute nel “Piano delle performance” introdotto con decreto legislativo n. 150 del 27 ottobre 2009.
Con le Note integrative al bilancio di previsione - allegate al disegno di legge del bilancio e aggiornate con legge di bilancio - le amministrazioni individuano gli obiettivi concretamente perseguibili sottostanti ai programmi di spesa ed i relativi indicatori di risultato in coerenza con le risorse finanziarie a disposizione sui programmi di pertinenza (ai sensi dell’art. 21 comma 11, lett. a) della legge 196/2009).
Con le Note integrative a consuntivo, allegate al Rendiconto dello Stato, sono invece illustrati i risultati raggiunti e le relative risorse impiegate in relazione a quelle programmate, nonché le motivazioni degli eventuali scostamenti tra i risultati conseguiti e gli obiettivi fissati in fase di predisposizione del bilancio (ai sensi dell’art. 35 comma 2 della legge 196/2009).
I contenuti delle Note integrative sono stati recentemente integrati e modificati dal Decreto legislativo del 12 maggio 2016, n. 90 e dalla successiva Legge 4 agosto 2016, n. 163, che ha adeguato i contenuti della legge di bilancio in attuazione della delega di cui all’articolo 15 della legge 24 dicembre 2012, n. 243.
Le innovazioni apportate alla struttura del bilancio dello Stato, in particolare con l’introduzione delle “azioni” quali aggregati di bilancio sottostanti i programmi di spesa, hanno comportato, oltre una migliore leggibilità della finalità della spesa, una profonda revisione della struttura delle Note Integrative, che a partire dal Disegno di legge di bilancio (DLB) 2018-2020 dovranno essere elaborate per Missioni, Programmi e con riferimento alle azioni del bilancio.